Cometa C/2021 A1 Leonard: guida all’osservazione

Avete sentito parlare della cometa C/2021 A1 Leonard e volete vederla anche voi? Come, dove e quando: ecco tutte le risposte che stavate cercando!

La cometa C/2021 A1, ripresa il 30 novembre 2021.

La cometa C/2021 A1, ripresa il 30 novembre 2021.

NB: questa guida verrà periodicamente aggiornata, tenendo conto della reale evoluzione della cometa. Ultimo aggiornamento: 14 dicembre 2021.

 

 

  • 14 dicembre: Stasera, visto il cielo terso, potrebbe valere la pena tentare di rintracciare la cometa Leonard al binocolo, poco dopo il tramonto. Non sarà facile, ma tentar non nuoce. Il brillantissimo pianeta Venere potrebbe aiutare non poco nella ricerca, usandolo come riferimento. Ho calcolato la mappa allegata, valida a rigore per Roma, ma utile per tutta Italia.

    Cometa C/2021 A1 Leonard: carta celeste calcolata per Roma al 14 dicembre, ore 17:15.

    Cometa C/2021 A1 Leonard: carta celeste calcolata per Roma al 14 dicembre, ore 17:15.

Non c’è niente da fare: quando si preannuncia l’arrivo di una cometa luminosa, la notizia cattura ciascuno di noi, anche se non abbiamo alcuna familiarità con le vicende del cielo. È come se si risvegliasse un interesse genetico, innato, remota eco di quell’attenzione straordinaria che proprio agli astri chiomati riservavano i nostri antenati.

In antichità, una tale visione rappresentava un’esperienza profonda, in bilico tra umana curiosità e il timore di chissà quali infausti presagi. Tempi duri per sovrani e regnati, quelli che vedevano la ribalta del cielo calcata da una stella con la coda! Talvolta, invece, l’astro veniva ammantato di significati simbolici positivi. Qua e là nella storia leggiamo di comete, reali o inventate, ammantate di significati opposti: si pensi al simbolo del Natale, alla cometa di Cesare o a quella rappresentata nel celebre Arazzo di Bayeux (che è poi la cometa di Halley).

Al giorno d’oggi, superate quelle visioni irrazionali, sappiamo che le comete possiedono un significato scientifico impareggiabile, custodi come sono dei segreti primordiali del nostro Sistema Solare e protagoniste principali nel quadro evolutivo proprio di questo nostro angolo di universo. Non è un caso che ad una cometa sia stata interamente dedicata, qualche hanno fa, una specifica e complessa missione spaziale: Rosetta.

Al netto di questi fondamentali valori storici, culturali e scientifici, da cui sono derivate peraltro straordinarie opere d’arte, il passaggio di una cometa brillante rappresenta davvero un’esperienza indimenticabile. Tralasciando le rarissime apparizioni che vedono protagoniste le cosiddette “Grandi Comete”, capaci di uno spettacolo sbalorditivo e immortale, ne basta – per fortuna! – una dignitosamente accessibile ad occhio nudo per accendere l’entusiasmo di noi umani.

Senza dover frugare troppo nella memoria, lo scorso anno, a luglio, abbiamo ammirato la cometa C/2020 F3 Neowise, che si è resa facilmente osservabile senza strumenti anche dalla città. La più bella cometa dai tempi della leggendaria Hale-Bopp (1997). All’indomani del suo congedo, siamo rimasti in “apnea cometaria”, sperando di riempirci presto nuovamente gli occhi di una tale bellezza.

La cometa C/2020 F3 Neowise ripresa su Roma, all’alba, il 7 luglio 2020. E’ anche visibile la traccia della Stazione Spaziale.

La cometa C/2020 F3 Neowise ripresa su Roma, all’alba, il 7 luglio 2020. E’ anche visibile la traccia della Stazione Spaziale.

Per questo la notizia dell’arrivo della cometa C/2021 A1 Leonard ha suscitato la nostra curiosità e acceso le nostre aspettative. Scoperta lo scorso 3 gennaio, il momento saliente del suo passaggio è ormai imminente e porta con sé la potenziale fruibilità ad occhio nudo di tale astro chiomato. Pertanto, ho pensato di scrivere alcune considerazioni su questo corpo celeste, sulla sua visibilità e su cosa aspettarsi.

Prima di farlo, però, è d’uopo sottolineare che le previsioni su come apparirà una cometa rappresentano quasi sempre una scommessa al buio. La storia pullula di aneddoti riguardanti comete che promettevano fuochi di artificio e che invece si sono rivelate deludenti, così come di appassionanti casi opposti. Tale imprevedibilità è tra le ragioni d’interesse di questi astri.

Occorre dire subito che la Leonard non è la Neowise, in primo luogo per il percorso seguito tra le stelle. Indubbiamente, la posizione in cielo della seconda è stata molto favorevole: dall’emisfero nord abbiamo potuto ammirarla abbastanza lungo, comodamente, sia all’alba che di prima sera. Con la cometa Leonard non sarà così: al momento in cui scrivo è visibile all’alba con un telescopio o un buon binocolo e lo sarà per tutta la prima parte di dicembre (dovrebbe aumentare gradualmente in luminosità, divenendo dunque più accessibile), scivolando man mano nel cielo della sera e verso sud, diventando così molto più agile da osservare dall’emisfero australe. Pertanto, il percorso tra le stelle della Leonard non è proprio ottimale per noi.

La cometa C/2021 A1, ripresa il 30 novembre 2021.

La cometa C/2021 A1, ripresa il 30 novembre 2021.

Rimane poi la questione della luminosità. Con la Neowise abbiamo avuto fortuna: essa si è lasciata spiare ad occhio nudo, con soddisfazione, anche da una metropoli come Roma. Per quel che riguarda la Leonard, con tutte le incertezze derivanti dalla volubile natura intrinseca delle comete, si prevede che possa diventare moderatamente visibile ad occhio nudo, sulla scorta dell’evoluzione osservata nelle precedenti settimane. Addirittura, una specifica configurazione nello spazio tra la Terra (noi!), la Leonard e il Sole, potrebbe contribuire, intorno al 14 dicembre, ad un significativo incremento in luminosità: le polveri della cometa potrebbero diffondere verso di noi una quantità extra di luce solare. Per riassumere: vi è la possibilità di vedere tecnicamente ad occhio nudo, sotto un cielo buio, la cometa C/2021 A1 Leonard intorno all’8-10 di dicembre, con l’ulteriore speranza che si verifichi quella diffusione di luce aggiuntiva, che potrebbe migliorare le cose. Nei giorni immediatamente successivi la sua luminosità dovrebbe ancora aumentare, ma la posizione nel cielo sarà via via più critica: tuttavia, tentar non nuoce. Un piccolo telescopio o un binocolo, invece, dovrebbero permetterci di visualizzarla senza problemi, salvo “ripensamenti” da parte della diretta interessata. Il tutto però andrà considerato assieme alla collocazione in cielo dell’astro, non proprio ideale per noi a partire dalla metà del mese. Siamo nelle mani della cometa, come sempre. In ogni caso, non aspettiamoci nulla di simile all’apparizione della Neowise. Se poi la Leonard deciderà di contraddirmi in positivo, sarò immensamente felice di fare ammenda!

Ho realizzato la carta celeste qui sotto, dove appare la posizione della cometa dall’1 all’11 dicembre; ciascuna posizione è calcolata per le ore 05:00 italiane (UTC+1).

Cometa C/2021 A1 Leonard: posizione nel cielo tra 1 e 11 dicembre 2021.

Cometa C/2021 A1 Leonard: posizione nel cielo tra 1 e 11 dicembre 2021.

Alcune date importanti:
– 3 dicembre: la cometa Leonard si troverà a pochi primi d’arco dal superbo ammasso globulare Messier 3. Occasione ghiottissima per l’osservazione, potendo godere della visione di entrambi gli astri nello stesso campo (il Virtual Telescope Project farà una diretta streaming ad-hoc);
– 6 dicembre: la Leonard sarà circa 6 gradi a nord della luminosa stella Arturo;
– 8 dicembre: la Terra attraverserà il piano orbitale della cometa, rendendo plausibile la visione di una anticoda (il Virtual Telescope Project farà una diretta streaming ad-hoc);
– 12 dicembre: la Leonard sarà alla minima distanza dalla Terra (34 milioni di km);
– 18 dicembre: la Leonard sarà alla minima distanza da Venere (4.2 milioni di km);
– 3 gennaio: la Leonard sarà alla minima distanza dal Sole (circa 93 milioni di km), ossia al perielio.

Mentre scrivo queste note, si sta diffondendo tra gli osservatori la percezione che la cometa Leonard abbia rallentato il suo crescendo, il che potrebbe ripercuotersi sulle già incerte previsioni di visibilità. Staremo a vedere, noi facciamo il tifo per lei!

Back to “Star Words” page

Support The Virtual Telescope Project!

Support us! Please, donate and receive unique, LIMITED EDITION set of images of the stunning comet C/2020 F3 Neowise above Rome, of potentially hazardous asteroids and much more, specifically made for supporters like you!

(you can adjust the amount later)

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published.